A populist contagion? The “far-right shift” among European conservatives

Un contagio populista? Lo "spostamento verso l'estrema destra" tra i conservatori europei

Autori

  • Niccolò Inches

Parole chiave:

Populism, Radical right, Conservative right, France, Spain, Austria

Abstract

Dopo le elezioni presidenziali del 2017, mentre il populismo di destra francese ha messo in discussione il suo euroscetticismo, il partito conservatore Les Républicains ha adottato una posizione identitaria con il leader Laurent Wauquiez, perpetuando lo spostamento del precedente Nicolas Sarkozy verso posizioni radicali. Alla luce di un modello retorico (la "maggioranza silenziosa"), la fusione di liberismo economico e autoritarismo morale è culminata in un processo di "costruzione del cuore" in opposizione alla società globale e al multiculturalismo, attraverso un controllo più stretto dei confini materiali o immateriali. Il caso francese sarà osservato a confronto con altre esperienze europee di attori di destra mainstream: Il Partido Popular di Pablo Casado in Spagna e il Partito Popolare Austriaco guidato da Sebastian Kurz, che ha ripreso diversi temi dell'agenda populista per definire un accordo di governo con l'FPÖ (2017-2019). L'analisi terrà conto delle dichiarazioni, dei programmi elettorali e delle politiche pubbliche.

After 2017 presidential elections, whereas French right-wing populism questioned its Euroscepticism, the conservative party Les Républicains adopted an identitarian stance with leader Laurent Wauquiez, in perpetuating previous Nicolas Sarkozy’s shift towards radical positions. In the light of a rhetorical pattern (the “Silent majority”), a merge of economic liberalism and moral authoritarianism culminated to a “Heartland-building” process in opposition to global society and multiculturalism, by means of a tightened control of material or immaterial borders. The French case will be observed in comparison with other European experiences of mainstream right-wing actors: Pablo Casado’s Partido Popular in Spain and the Austrian People’s Party led by Sebastian Kurz, who took over several issues from populist agenda in order to set a government deal with FPÖ (2017-2019). Statements, electoral programs and public policies will be taken into account within the analysis.

Pubblicato

2019-11-04 — Aggiornato il 2019-11-04

Versioni

Fascicolo

Sezione

Saggi